“Magari schiatti”, “cessa”: gli insulti social delle Sardine alla Meloni

“Magari schiatti”. E ancora “mentecatta, ritardata, inetta, subnormale, deficiente” o “La odio…arrivista e fascista” e “Mer** fra le mer**”.

Il bersaglio dell’odio social è Giorgia Meloni, colpita da insulti di ogni tipo dagli iscritti alla pagine “Sardine di Roma”.

Il motivo e la pubblicazione

E’ la stessa leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, a rendere pubblici i pesanti insulti con un post sul proprio profilo facebook corredato da un collage fotografico che non lascia spazio a fraintendimenti. Il motivo è presto spiegato.

Giorgia Meloni, nei giorni scorsi, si è opposta all’approvazione di un finanziamento del Governo di 900 mila euro in favore della “Casa delle Donne di Roma”, coprire proprio il debito finanziario che la Casa delle Donne ha nei confronti del Comune di Roma. Da qui è partita la sfilza di insulti degli iscritti alla pagine “Sardine di Roma” che la Meloni ha reso pubbliche.

Pesanti insulti alla Meloni

“Ma infatti mica è una Donna? Ho dubbi anche sulla sua maternità. Una Fascista Razzista nonché maschiaccio. Come la vuoi giudicare una che non sostiene la violenza Contro le Donne? Fa veramente Schifo”, scrive ancora un’altra sardina, sostenuta da altri attivisti che additano Giorgia Meloni come “una scrofa” e, dopo averlo scritto, aggiunge: “chiedo scusa alla scrofa”. Il vocabolario degli insulti rivolti a Giorgia Meloni è variegato ma la falsariga è sempre la solita: da “zocc***” a “tr***”, da “viscida perversa” a “cessa”, fino alla rima quasi poetica “Fermate la coatta, questa oltre ad essere pericolosa è mezza matta!” e a chi minaccia “dovrebbe essere schiacciata come d’estate i “meloni”.

Frasi ed insulti pesanti, che la stessa Giorgia Meloni commenta così: “ma questi signori non sono quelli che scendono in piazza contro il linguaggio d’odio”?

Perplessità che restano eclatanti.