Sbloccacantieri, per gli italiani è indispensabile per il futuro del Paese

Lo rivela un sondaggio realizzato dall'Istituto Swg. Il ministro dell'Economia, Giovanni Tria: «Spero venga approvato prima del Def»

sbloccacantieri

Far ripartire l’economia ed evitare di dover ricorrere a una manovra correttiva. Sono questi due dei punti all’attenzione del governo. Con il ritardo del varo del cosiddetto dl sbloccacantieri che, come sottolineato dal ministro dell’Economia, Giovanni Tria, durante il Festival dell’Economia civile a Firenze, deve far fronte ai diversi punti di vista delle forze politiche: qualche problema politico – ha detto rispondendo a una domanda del direttore del Corriere della sera, Luciano Fontana – deriva dal fatto che vi sono sensibilità diverse. Vi è il problema di tenere sotto controllo la corruzione e le patologie che si possono manifestare». Sull’approvazione del decreto, il ministro ha poi aggiunto: «Spero che venga approvato subito, anche prima dell’approvazione del Def». Anche il vicepremier e ministro dell’Interno, Matteo Salvini, a Firenze per partecipare a un vertice in prefettura sulla sicurezza, ha parlato del decreto sbloccacantieri: «Stiamo lavorando per sbloccare i cantieri fermi da anni. Stiamo lavorando per sbloccare quello che altri hanno bloccato».

Importante l’impegno del governo
Anche la maggior parte degli italiani ritiene indispensabile, per il futuro del Paese, l’impegno del governo per approvare il provvedimento che consentirebbe di avviare i lavori di numerose opere pubbliche ferme per motivi burocratici. Lo si evince da un sondaggio realizzato dall’Istituto Swg. Per il 73 per cento degli italiani l’impegno dell’esecutivo gialloverde sulla questione sblocccantieri è molto (37 per cento) o abbastanza (36 per cento) importante, mentre soltanto il 15 per cento ritiene l’argomento poco (12 per cento) o per nulla (3 per cento) essenziale.

sbloccacantieri
(Fonte: https://www.swg.it/politicapp)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here