Scorsese: “Hollywood non finanziava mio film, Netflix ha portato libertà” 

di Ilaria Floris  

“Questo film non avrebbe potuto essere finanziato a Hollywood, non trovavamo i soldi. Netflix ha creato più libertà. Quindi credo che sia stata la scelta migliore, sicuramente lavorerò ancora con loro”. A dirlo sul red carpet della Festa di Roma è Martin Scorsese, stasera grande protagonista della manifestazione capitolina con il suo film ‘The Irishman’.  

Il regista italoamericano, che ha prodotto il suo film grazie al colosso dello streaming, ha spiegato che “lo scambio prevede che il film resti al cinema quattro settimane, e poi va in streaming, ma potrà stare ancora nelle sale. Quindi direi che è stata la scelta migliore”. Scorsese ha sottolineato che “nel cinema tutto è cambiato nel modo di girare i film. Guardi qua, ad esempio, tutti riprendono con i loro telefoni, con un cellulare si fanno dei film. E così deve essere”.