Scuola, più della metà degli italiani la considera peggiorata

Lo rivela un sondaggio dell'Istituto Swg che ha evidenziato l'opinione dei cittadini sulla qualità dell'offerta pubblica scolastica

scuola

Gli studenti italiani sono alle prese con l’esame di maturità, quest’anno nella sua nuova formula. Ora dopo le prime due prove scritte (il cosiddetto quizzone è stato abolito, è stata aggiunta una materia alla seconda prova) si passerà all’orale dove al posto della tesina il candidato dovrà scegliere fra tre buste in cui ci sarà un argomento che verrà affrontato durante il colloquio con la commissione. Una modifica che dovrebbe mettere maggiormente in evidenza la preparazione dello studente e che, visto il maggior peso dato a quanto fatto nel corso del triennio scolastico, dovrebbe andare a premiare il merito. Tuttavia, gli italiani sono molto critici su quella che è la qualità della scuola pubblica italiana.

Qualità dell’offerta scolastica
Infatti, secondo un sondaggio realizzato dall’Istituto Swg, la maggior parte degli intervistati ritengono che l’offerta data dalla scuola pubblica nell’ultimo anno sia peggiorata (54 per cento). Per il 40 per cento, invece, è rimasta sostanzialmente uguale, mentre soltanto il 6 per cento la considera migliore rispetto agli anni precedenti.

scuola
(Fonte: https://www.swg.it/politicapp)