“Se accusano Trump compro un fucile”, arbitro Mlb nella bufera  

Un arbitro della major league di baseball inneggia alla “guerra civile” in caso di impeachment contro Donald Trump e si dice pronto ad acquistare un fucile d’assalto AR-15, spesso usato nelle stragi di massa in America, se la messa in stato di accusa del presidente Usa dovesse concretizzarsi.  

Il caso che imbarazza la Mlb è nato da un tweet dell’arbitro Rob Drake, che ha poi rimosso il post e chiuso il suo account. “Domani comprerò un AR-15, perché se accusate il mio presidente in questo modo avrete un’altra guerra civile”, è il messaggio incriminato di Drake, sparito dai social ma non dai radar dei media statunitensi come Espn. La Mlb si è quindi attivata e, dopo avere contattato l’associazione degli arbitri della lega (Mlbua), ha fatto sapere di avere “iniziato a esaminare” il caso.  

La Mlbua ha preso le distanze da Drake in un comunicato. “Rob è un uomo passionale e un arbitro eccezionale, ma ha scelto il modo sbagliato per esprimere la sua opinione sul nostro grande paese”, è la posizione degli arbitri della Mlb. “I suoi post -ha aggiunto la Mlbua- non rappresentano la nostra opinione né riflettono quella degli arbitri che rappresentiamo”.