Sea Watch chiede aiuto a Strasburgo  

La Corte Europea dei Diritti dell’Uomo ha ricevuto venerdì sera una richiesta di “misure provvisorie” da parte della nave Sea Watch 3, con “36 migranti” a bordo, affinché sia consentito lo sbarco dei passeggeri, che da una dozzina di giorni sono in mare, al largo delle coste dell’isola di Lampedusa. Lo comunica un portavoce della Corte di Strasburgo.  

La Corte ha posto delle domande alle parti, cioè al governo italiano e alla Sea Watch, che dovrebbero rispondere entro il pomeriggio di oggi. 

 

(Fonte: Adnkronos)

Annunci