Sea Watch, cosa pensano gli italiani della vicenda?

Un sondaggio dell'Istituto Swg ha verificato l'opinione dei cittadini sul caso che ha coinvolto la nave della Ong e la scelta del comandante di attraccare a tutti i costi a Lampedusa

Sea Watch

Il caso che ha visto coinvolta la nave Sea Watch 3 e i 42 migranti ospitati a bordo si è protratta per diversi giorni, con il braccio di ferro a distanza tra il capitano della nave, Carola Rackete, decisa a tutti i costi a sbarcare a Lampedusa e il vicepremier e ministro dell’Interno, Matteo Salvini che fino all’ultimo si è opposto allo sbarco portando avanti la politica dei porti chiusi e chiedendo che la nave si dirigesse altrove. La conclusione della vicenda è ormai nota, con l’imbarcazione della Ong tedesca, battente bandiera olandese, che, dopo aver forzato un blocco della Guardia di finanza, ha attraccato nel porto di Lampedusa, mentre il capitano Rackete veniva arrestata con l’accusa di resistenza o violenza contro nave da guerra. In seguito, l’arresto non è stato convalidato dal gip di Agrigento, Alessandra Vella, che ha escluso il reato contestato. Inoltre, secondo il gip il reato di resistenza a pubblico ufficiale sarebbe stato giustificato da una «scriminante» legata all’avere agito «all’adempimento di un dovere», quello di salvare vite umane in mare.
Sull’argomento l’opinione pubblica si è divisa tra chi era a favore dello sbarco e chi, invece, condivideva la politica dei porti chiusi. A questo proposito, l’Istituto Swg ha realizzato un’indagine demoscopica per conoscere l’opinione degli italiani.

Favorevoli o contrari allo sbarco?
Riguardo la decisione di impedire lo sbarco dei migranti a Lampedusa, la maggioranza degli intervistati si è detta molto o abbastanza d’accordo (il 52 per cento). Analizzando le percentuali in base all’appartenenza politica i più favorevoli sono stati i leghisti con il 90 per cento, seguiti da Forza Italia con l’83 per cento dei sostenitori contrari allo sbarco. Percentuali ben sopra il 50 per cento anche per il Movimento 5 Stelle e Fratelli d’Italia, rispettivamente al 70 e al 66 per cento. Ad appoggiare la Sea Watch e il suo equipaggio, il Partito democratico. Soltanto 18 per cento, infatti, non era d’accordo con l’attracco della nave a Lampedusa.

Sea Watch
(Fonte: https://www.swg.it/politicapp)

Il comportamento del comandante
In seguito allo sbarco, il comandante della nave, Carola Rackete, ha dichiarato di aver forzato la manovra di attracco perché temeva per la salute dei migranti a bordo. Secondo il 52 per cento degli italiani si è trattato di una scelta sbagliata in quanto così facendo ha trasgredito le leggi del nostro Paese (37 per cento) e perché i migranti non devono sbarcare in Italia (15 per cento). Ad assolvere il comportamento del capitano è stato il 40 per cento degli intervistati affermando che la Rackete ha agito correttamente perché è disumano lasciare a lungo i migranti a bordo della nave (29 per cento) e perché la decisione di chiudere i porti è sbagliata (11 per cento). Anche in questo caso le percentuali più alte di chi si schiera contro il comportamento del comandante sono tra gli elettori della Lega (91 per cento), mentre la maggior parte dei dem la difende (82 per cento).

Sea Watch
(Fonte: https://www.swg.it/politicapp)

Un muro al confine
Non si parla solo di porti. Recentemente, infatti, il governatore del Friuli Venezia-Giulia, Massimiliano Fedriga, ha avanzato l’idea di costruire un muro al confine con la Slovenia per arginare l’arrivo di migranti via terra dai Balcani. Una proposta accolta favorevolmente dal 55 per cento degli intervistati che sarebbe molto (27 per cento) o abbastanza (28 per cento) d’accordo con la proposta.

Sea Watch
(Fonte: https://www.swg.it/politicapp)

Rapporti con l’Europa
Infine il sondaggio ha verificato cosa pensano i cittadini sulla linea da intraprendere verso gli altri partner europei nella politica sui migranti. Il 75 per cento sarebbe molto (47 per cento) o abbastanza (28 per cento) favorevole al che il governo adotti un atteggiamento duro verso i Paesi che scelgono di non accogliere i migranti che battono la loro bandiera (nel caso della Sea Watch, l’Olanda).

Sea Watch
(Fonte: https://www.swg.it/politicapp)

Per quanto riguarda, invece, il provvedimento di non identificare i clandestini che entrano in Italia, cosicché possano spostarsi liberamente in altri Stati, senza che l’Italia sia costretta a riprenderli, la maggioranza degli intervistati (54 per cento) si è detta poco (21 per cento) o per nulla (33 per cento) d’accordo.

Sea Watch
(Fonte: https://www.swg.it/politicapp)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

tredici − due =