Senato restituisce vitalizi ai politici, Ruocco (M5s) alza bandiera bianca: ‘Ha vinto la casta’

Non è un momento felice per il Movimento Cinque Stelle. Lo raccontano i risultati non esaltanti alle ultime tornate elettorali, qualche frammentazioni interna di troppo e adesso arriva anche la beffa relativa ai vitalizi.

Il Senato ha praticamente annullato i risultati che aveva conseguito il pentastellato da quando è al governo.

A manifestare un certo malcontento perché, alla fine, ha vinto ciò che i grillini chiamano ‘Casta’, ci pensa la deputata Carla Ruocco.

Sul suo profilo Facebook ha ammesso che la situazione è esattamente come viene descritta.

Il post di Carla Ruocco

“Il Senato  – ha scritto – ripristinerà i vitalizi così come li abbiamo sempre conosciuti e cioè senza la sforbiciata imposta dal ricalcolo su base contributiva in vigore dal 1 gennaio 2019, voluta dal Movimento 5 Stelle. E gli oltre 700 ex senatori interessati dal taglio dei vitalizi contro cui hanno fatto ricorso possono dunque tornare a brindare, alla faccia degli italiani. A decidere è stato l’organo di “giustizia” interna di Palazzo Madama ai cui vertici la presidente Maria Elisabetta Alberti Casellati ha voluto giusto un anno fa il suo collega di partito Giacomo Caliendo, già sottosegretario alla giustizia con Berlusconi come lei”.

“E adesso, alle urne gli italiani devono decidere- ha concluso –  da che parte stare: il centrodestra continua a preservare unicamente i propri interessi, in barba ai cittadini che per prendere una pensione decente devono lavorare anni e anni. Ricordiamocelo tutti alle prossime elezioni!”.