«Sergio è stato un leader illuminato, un punto di riferimento ineguagliabile»

Parole commosse nella lettera che il presidente di Fca, John Elkann, ha inviato ai dipendenti del gruppo, dopo l'annuncio dell'aggravarsi delle condizioni di salute dell'a.d., Sergio Marchionne, e la nomina del suo successore Mike Manley

Sergio Marchionne

«Saremo eternamente grati a Sergio per i risultati che è riuscito a raggiungere e per avere reso possibile ciò che pareva impossibile. Ci ha insegnato ad avere coraggio, a sfidare lo status quo, a rompere gli schemi e ad andare oltre a quello che già conosciamo». Sono parole di gratitudine, stima e affetto quelle che John Elkann, presidente di Fca, scrive ai dipendenti del gruppo in una lettera inviata dopo la nomina di Mike Manley come nuovo amministratore delegato della società. L’avvicendamento al vertice si è reso necessario in seguito all’aggravarsi delle condizioni di salute di Sergio Marchionne, ricoverato in una clinica di Zurigo.

«Negli ultimi 14 anni, abbiamo vissuto insieme successi e difficoltà, crisi interne ed esterne, ma anche momenti unici e irripetibili, sia dal punto di vista personale che professionale. Per tanti Sergio è stato un leader illuminato, un punto di riferimento ineguagliabile. Per me è stato una persona con cui confrontarsi e di cui fidarsi, un mentore e soprattutto un amico. Ci ha insegnato a pensare diversamente e ad avere il coraggio di cambiare, spesso anche in modo non convenzionale, agendo sempre con senso di responsabilità per le aziende e per le persone che ci lavorano. Ci ha insegnato che l’unica domanda che vale davvero la pena farsi, alla fine di ogni giornata, è se siamo stati in grado di cambiare qualcosa in meglio, se siamo stati capaci di fare una differenza. E Sergio ha sempre fatto la differenza, dovunque si sia trovato a lavorare e nella vita di così tante persone.
Oggi, quella differenza continua a farla la cultura che ha introdotto in tutte le aziende che ha gestito e ne è diventata parte integrante. Le transizioni che abbiamo appena annunciato, anche se dal punto di vista personale non saranno prive di dolore, ci permettono di garantire alle nostre aziende la massima continuità possibile e preservarne la cultura. Per me è stato un privilegio poter avere Sergio al mio fianco per tutti questi anni», scrive ancora Elkan nella sua lettera.

Il futuro dell’azienda
«
Manley e la squadra di management lavoreranno alla realizzazione del piano di sviluppo 2018- 2022 presentato a Balocco il 1 giugno scorso, che assicurerà a Fiat Chrysler Automobiles un futuro sempre più forte e indipendente», ha precisato Fca in una nota.

Intanto all’apertura della Borsa anche la  Ferrari ha scontato la fine dell’era Marchionne, con il titolo che ha segnato  un forte calo (-5% a 113,5 euro) dopo un prolungamento dell’asta di pre-apertura.

Annunci

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

11 − 7 =