Sfiducia Bonafede, oggi il voto al Senato

Si voterà questa mattina alle 9.30 al Senato la sfiducia al ministro della Giustizia Alfonso Bonafede. La replica del Guardasigilli sarà trasmessa in diretta tv come previsto dal calendario dei lavori dell’Assemblea di Palazzo Madama.

Un voto che agita la maggioranza e per molti, una eventuale sfiducia al ministro Bonafede, significherebbe una sfiducia a tutto il governo e a quel punto la crisi sarebbe inevitabile. Ne è convinto il ministro per gli Affari regionali, Francesco Boccia: “Attenzione: chi dovesse votare la sfiducia al ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede – leggi Italia Viva – sfiducerebbe l’intero esecutivo Conte 2, aprendo di fatto la crisi di governo. Un allarme già suonato da alcuni esponenti di spicco della maggioranza giallorossa come Graziano Delrio, capogruppo del Pd alla Camera: “Se passa la mozione” di sfiducia a Bonafede “si apre una vera crisi, non c’è dubbio. Non si può pensare che con il ministro della Giustizia, capo del principale partito in Parlamento, la cosa si risolve con una pacca sulla spalla”. I senatori di Italia viva “possono recitare una preghiera, un Padre nostro, non ci indurre in tentazione. Spero non si facciano tentare, non avrebbe alcun significato per il Paese in un momento così difficile. Confido che le cose si sistemeranno dopo l’intervento del ministro”, ha detto ancora Delrio.