Shopping online: ecco Paladin, l’app per il noleggio degli oggetti

La piattaforma consente di noleggiare attraverso i privati o direttamente dai produttori e al termine del periodo si può anche scegliere se acquistare l'oggetto

Affidare in noleggio oggetti che spesso non usiamo e che s’impolverano nello sgabuzzino è l’obiettivo della piattaforma Paladin, prodotta dall’omonima start-up italiana. Mutuando anche le automazioni logistiche apportate da Amazon, con Paladin – presente anche come app  – l’intero processo di pagamento avviene online e la consegna e il ritiro dell’oggetto tramite un corriere. Si può scambiare qualsiasi tipo di cosa e grazie al sistema di messaggistica interno è possibile sapere con chi si sta negoziando, conoscendo la reputazione anche grazie alle recensioni. A ciò si aggiunge la possibilità di noleggiare da casa oggetti direttamente dai produttori e al termine del periodo si può scegliere di acquistarli. Ci spiega il funzionamento di Paladin uno dei  fondatori, Nico Fusco.

Come è nata l’idea di Paladin?
«L’idea nasce dalla necessità di possedere oggetti per un breve periodo di tempo. Viaggiavo spesso per lavoro e non potevo portare con me molte cose, quando arrivavo in una nuova città non aveva senso comprare sempre nuovi oggetti. Volevo semplicemente noleggiarli. Da questo bisogno è nata l’idea di creare un servizio che permettesse a tutti di noleggiare qualsiasi oggetto da privati o direttamente dalle aziende. Paladin oggi rappresenta per le aziende un’opportunità di fare marketing in modo innovativo, investendo sull’esperienza tra il consumatore finale e il prodotto». 

Come si noleggia sulla piattaforma?
«È semplicissimo: si cerca l’oggetto desiderato, si definisce il periodo di tempo in cui si vuole ricevere l’oggetto e si inserisce il luogo di consegna (casa, ufficio o in un hotel se si sta viaggiando). Si procede alla conferma e il noleggio è fatto. Entro pochi giorni verrà recapitato l’oggetto scelto e al termine del noleggio Paladin verrà a riprenderlo. La consegna e il ritiro sono gratuiti in tutta Italia».

Quanti sono gli iscritti a Paladin?
«Ad oggi abbiamo più di 11.000 iscritti in tutta Italia, oltre 60 brand attivi e più di 2.000 prodotti da noleggiare. Paladin continua a crescere e oggi lo sta facendo cercando nuovi soci con una raccolta di capitale online sul sito crowdfundme.it con investimenti a partire da 250 euro».

Quali sono gli oggetti attualmente più noleggiati?
«Gli oggetti Hi-Tech e di smart mobilities sono quelli più richiesti: droni, skateboard elettrici ma anche altoparlanti bluetooth per smart home».

Si può anche acquistare l’oggetto, una volta noleggiato?
«Assolutamente sì, alla fine della prova prodotto l’utente potrà acquistare l’oggetto ad un prezzo scontato grazie agli accordi esclusivi che Paladin ha sottoscritto con tutti i brand partner. L’utente quindi avrà un doppio vantaggio: provare un oggetto noleggiandolo ad un prezzo accessibile e acquistare il prodotto nuovo ad un prezzo scontato».

Su ogni oggetto c’è una copertura assicurativa fino a un massimo di 5000 euro, valida nel caso di furto o danno causato da terzi. La piattaforma consiglia di usare la funzione delle recensioni – ormai divenuta un faro negli e-commerce – così da aiutare altre persone a evitare inconvenienti simili a quelli in cui si è incorsi.  Lo staff di Paladin si occupa anche di risolvere le problematiche sulle aspettative dell’oggetto ricevuto: se il proprietario consegna un oggetto danneggiato, basta contattarli via email.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

2 × 4 =