Si ferma per aiutare, muore pompiere-eroe  

Si chiamava Stefano Colasanti il vigile del fuoco, morto oggi pomeriggio nell’esplosione della cisterna al chilometro 37 della via Salaria. Cinquant’anni, in servizio presso il comando di Rieti, Colasanti lascia moglie e figlia. E’ la prima delle due vittime a esser stata identificata. L’altro corpo sarebbe di un dipendente del distributore in fiamme.  

Ultimamente Colasanti era in servizio giornaliero. Proprio oggi avrebbe dovuto portare una botte Atego per la revisione a Monterotondo: durante il tragitto si è imbattuto nella cisterna che bruciava e si è messo a disposizione della squadra di Poggio Mirteto. 

(Fonte: Adnkronos)