Sicurezza stradale, quasi 2 milioni di infrazioni e 42.000 patenti ritirate

Le forze dell'ordine fanno il resoconto delle attività di controllo svolte nel corso del 2018

Quasi 2 milioni di infrazioni al codice della strada (per la precisione 1.878.255); 42.662 patenti di guida ritirate e 50.905 carte di circolazione; 2.291.527 punti decurtati. Sono il risultato dei controlli effettuati dalla polizia stradale nel corso del 2018. In campo con 453.473 pattuglie di vigilanza, la Stradale anche quest’anno ha cercato di contrastare in modo efficace i comportamenti scorretti alla guida, la mancanza di controlli e manutenzione su auto e camion e tutte quelle condizioni che possono pregiudicare la sicurezza sulle strade.

In calo le vittime dovute ad  incidenti stradali
L’andamento del fenomeno infortunistico, rilevato dalla polizia di Stato e dai carabinieri (al 16 dicembre 2018), ha fatto registrare (senza i dati della polizia municipale), rispetto al 2017, un lieve aumento nel numero complessivo degli incidenti (71.880, +1,2 per cento) e un calo di quello delle persone ferite (47.104, -0,6 per cento), dall’altro ha espresso un’inversione di tendenza relativamente all’incidentalità con conseguenze mortali, con un deciso decremento dei sinistri del 4,2 per cento (1.439, meno 63) e una più modesta diminuzione delle vittime dell’1,2 per cento (tra i 1.618 deceduti – 20  in meno del 2017 – sono comprese le 43 vittime del crollo del ponte Morandi a Genova).

Un termine di confronto dell’andamento rappresentato è offerto da Istat che, nella stima preliminare dei primi sei mesi dell’anno 2018 (dati polizia di Stato, carabinieri e polizia municipale), ha rilevato, rispetto al primo semestre del 2017, un decremento degli incidenti stradali con lesioni a persone del 3 per cento, una diminuzione del numero delle persone ferite del 3 per cento e una diminuzione delle vittime pari all’8 per cento.

Controlli della velocità media con i sistemi Tutor e Vergilius
L’utilizzo del Tutor, articolato su 39 siti, ha consentito di accertare, dal 27 luglio 2017 al 30 novembre  2018, 45.389 violazioni dei limiti di velocità.

Contrasto della guida sotto l’effetto di alcool e di sostanze stupefacenti
Nel 2018 è proseguita la campagna straordinaria di controllo sulle condizioni psicofisiche dei conducenti di veicoli, con l’impiego congiunto della Stradale e di medici e personale sanitario della polizia di Stato, per accertamenti sull’assunzione di alcool e di sostanze stupefacenti. Complessivamente sono stati attivati (al 18 novembre 2018) 832 posti di controllo. I conducenti controllati sono stati 34.362, il 6,5 per cento dei quali (pari a 2.229) è risultato positivo all’alcol con un tasso alcolemico superiore a 0,5 g/l, mentre l’1,6 per cento(pari a 537 conducenti) è risultato positivo ad una o più sostanze stupefacenti nel corso dei test su strada. Per tali soggetti (oltre al ritiro cautelare della patente, previsto dal C.d.S.) si è proceduto al prelievo su strada di campioni di saliva che sono stati poi inviati a Roma presso il Centro di Tossicologia Forense della polizia di Stato per le analisi di laboratorio. Queste ultime hanno confermato la positività ad almeno una sostanza psicoattiva di 386 conducenti, pari al 71,9 per cento dei 537 risultati positivi al test di screening su strada, e all’ 1,1 per cento dei conducenti complessivamente controllati.

Servizi contro le “Stragi del Sabato sera”
Dall’inizio dell’anno al 9 dicembre, nelle notti dei fine settimana (da mezzanotte alle 6 di sabato e domenica), le forze dell’ordine hanno impiegato nei posti di controllo 158.111pattuglie, rilevando 2.696 incidenti (59 in meno rispetto al 2017) che hanno provocato la morte di 109 persone (9 in meno dello scorso anno). I conducenti controllati con etilometri e precursori sono stati 207.862 (-10,6 per cento), il 5,2 per cento dei quali (pari a 10.763, di cui 9.187 uomini e 1.576 donne) è risultato positivo al test di verifica del tasso alcolemico (nel 2017 la percentuale era del 5,1 per cento). Le persone denunciate per guida sotto effetto di sostanze stupefacenti sono state, invece, 375. I veicoli sequestrati per la confisca 547.

Autotrasporto
Per quanto riguarda i controlli nel settore del trasporto professionale (svolti anche congiuntamente al personale del Dipartimento Trasporti Terrestri con i Centri Mobili di Revisione), i dati al 30 novembre 2018 sono: 3.315 servizi effettuati; 17.784 operatori della polizia stradale impiegati; 5.256 operatori del ministero Infrastrutture e Trasporti; 40.608 veicoli pesanti controllati di cui 6.504 (pari al 16  per cento) stranieri; 31.211 infrazioni accertate, 379 patenti ritirate e 658 carte di circolazione.

Gite scolastiche in sicurezza
Inoltre, nel corso del 2018, d’intesa con il ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, sono stati attivati controlli d’iniziativa o su segnalazione dell’istituto scolastico mirati al controllo degli autobus destinati al trasporto di scolaresche per gite o viaggi d’istruzione. Nei primi 11 mesi dell’anno sono stati sottoposti a controllo 16.668 autobus, dei quali 2.261 hanno evidenziato almeno una irregolarità, per un totale di 3.471 infrazioni. Sono state ritirate 35 patenti di guida e 54 carte di circolazione. Dall’avvio dell’iniziativa, nel 2016, sono stati 43.061 gli autobus controllati di cui 31.023 su richiesta delle scuole. Quelli che presentavano una o più irregolarità sono stati 6.511; 9.278 le infrazioni rilevate con 121 patenti e 158 carte di circolazione ritirate.

Operazioni ad Alto Impatto
Dal 1° gennaio al 31 dicembre 2018 ai servizi programmati mensilmente a livello regionale sono stati predisposti dispositivi specifici pianificati a livello nazionale, secondo il modello delle “Operazioni ad Alto Impatto”. Si è trattato di circa quattro operazioni al mese con l’obiettivo di verificare il rispetto di specifiche norme poste a salvaguardia della sicurezza stradale: cinture di sicurezza e sistemi di ritenuta (12 operazioni – 130.672 veicoli controllati e 46.006 violazioni accertate di cui 15.089 riferite alla normativa specifica); assicurazione obbligatoria (7 operazioni – 51.632 veicoli controllati – 15.945 violazioni contestate di cui 2.182 alla specifica normativa); autotrasporto nazionale ed internazionale di persone (5 operazioni – 6.542 veicoli controllati e 1.757 violazioni accertate di cui 816 alla specifica normativa); trasporto di animali vivi (5 operazioni – 12.379 veicoli controllati e 6.564 violazioni accertate di cui 244 alla specifica normativa); trasporto di merci pericolose (3 operazioni – 14.151 veicoli controllati e 9.876 violazioni accertate alla specifica normativa); trasporti eccezionali (2 operazioni con 210 veicoli controllati e 33 violazioni accertate alla normativa specifica); trasporto di sostanze alimentari (5 operazioni – 18.981 veicoli controllati – 8.342 violazioni accertate di cui 381 alla specifica normativa); uso corretto di telefoni alla guida di veicoli (5 operazioni – 96.870 veicoli controllati e 5.807 violazioni accertate relative alla specifica normativa) ; stato di efficienza degli pneumatici (3 operazioni – 31.487 veicoli controllati  – 10.981 violazioni accertate di cui 1.356 alla specifica normativa).
I controlli ad “Alto Impatto” sono già stati riprogrammati per tutto il 2019.

 

Annunci

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

5 − tre =