Sindaco di Casteldaccia: “Villetta abusiva”  

La villetta di Casteldaccia (Palermo) travolta dal fango e dall’acqua provenienti dal fiume Milicia era abusiva e sulla casa pendeva un ordine di demolizione. Ma la demolizione non è mai stata eseguita perché i proprietari hanno impugnato l’ordine del Comune davanti al Tar. Lo ha spiegato all’Adnkronos il sindaco di Casteldaccia, Giovanni Di Giacinto.  

“Finora il Tar non si era espresso – ha detto il sindaco – quindi non abbiamo potuto demolire la casa”. La documentazione relativa alla demolizione è stata consegnata dal sindaco alla polizia che conduce l’inchiesta coordinata dalla Procura di Termini Imerese (Palermo). “Siamo qui con la polizia – ha aggiunto l’ex deputato dell’Ars – perché stiamo consegnando tutte le carte”. 

(Fonte: Adnkronos)