Slot come distributori di sigarette, per giocare servirà la tessera sanitaria

Nuova stretta del decreto dignità sul gioco d'azzardo. E arriva anche il logo "no slot"

gioco d'azzardo

Dopo il divieto di fare pubblicità, arriva un’ulteriore stretta per il mondo del gioco d’azzardo. Il decreto dignità, infatti, introduce l’utilizzo della tessera sanitaria per poter giocare con le slot machine, proprio come avviene per l’acquisto delle sigarette ai distributori automatici. Una norma evidentemenente pensata per evitare che i videopoker possano essere utilizzati dai minori.

La novità a partire dal 2020
Il provvedimento andrà a regime tra due anni. Dal primo gennaio 2020, infatti, gli apparecchi che saranno privi dei meccanismi idonei a impedire l’accesso ai giochi ai minori dovranno essere rimossi dall’esercizio e la violazione sarà punita con sanzioni pari a 10 mila euro per ciascun apparecchio. Inoltre, un altro emendamento, prevede anche il logo di Stato “no slot” per tutti i bar, gli esercizi pubblici e i circoli privati che elimineranno o si impegneranno a non installare apparecchi da gioco.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

12 − 4 =