Sondaggi, Dire-Tecnè: “Boom di consensi Fratelli d’Italia, in un anno registra il + 9,4%. Lega a picco.

In un anno ha registrato il boom di consensi. E sebbene non abbia scavalcato la leadership del leader del Carroccio nel centrodestra, sicuramente il partito di Giorgia Meloni in 12 mesi ha conquistato più consensi della Lega, che in un anno registra un notevole calo di preferenze.
La fotografia di un’opposizione dove emerge sempre più forte e chiara la presenza di Fratelli d’Italia è data dal sondaggio commissionato dall’agenzia Dire all’Istituto Tecnè ed effettuato tra il 16 e il 17 luglio su un campione rappresentativo dell’intera popolazione italiana.

Dalla rilevazione emerge che, rispetto a luglio 2019, Fratelli d’Italia ha conquistato il 9,4 per cento di consensi in più, attestandosi ora al 16 per cento di preferenze. Mentre quindi il partito di Meloni cresce, la Lega resta salda al vertice (con il 25,4%), ma perde, rispetto a 12 mesi fa, il 12,1 per cento di consensi. Un duro colpo per la leadership di Matteo Salvini, che di questo passo rischia di essere messo in ombra da Giorgia Meloni.

Per quanto riguarda gli altri partiti, anche nel centrosinistra si registrano dei cali. Dal sondaggio risulta infatti che il Partito Democratico in un anno ha perso il 3,4% (ora è al 20,2% rispetto al 20,4 dello scorso 10 luglio), mentre il Movimento 5 Stelle si attesa oggi al 15 per cento di consensi, registrando un -2,4 rispetto a luglio 2019 (ma un +0,3% dal 10 luglio scorso, data dell’ultima rilevazione dell’Istituo Tecnè).

Agli intervistati è stato anche chiesto quale fosse la loro fiducia nel governo del premier Giuseppe Conte. E i dati registrano una minima crescita dello 0,3% rispetto al 10 luglio: a non avere fiducia nel  presidente del Consiglio e nei suoi ministri è il 65,8 per cento degli intervistati (una settimana fa era il 66,1).