Sondaggi politici: Meloni a un passo da Salvini, male PD e M5S

Gli ultimi sondaggi politici di Swg, realizzati per conto del Tg La7, sorridono ancora a Giorgia Meloni. Non a caso Matteo Salvini avrebbe ora fretta di chiudere l’accordo con Forza Italia, per creare una federazione che possa comprendere la Lega e gli azzurri.

Nonostante il balzo che è stato registrato nell’ultima settimana, +0,6% arrivando così al 6,9%, Forza Italia sarebbe ben lontana dai fasti del passato tanto che fare gioco di squadra con il Carroccio alle prossime elezioni sembrerebbe essere l’ultima chance per gli azzurri di garantirsi una buona rappresentanza nel prossimo Parlamento.

Se confrontiamo il sondaggio politico del 7 giugno con quello effettuato, sempre da Swg, lo scorso maggio, si può vedere come i Fratelli d’Italia siano passati nelle intenzioni di voto dal 19,1% di un mese fa all’attuale 20,1%.

In questo periodo la Lega sarebbe cresciuta dello 0,1%, tanto da essere stimata il 7 giugno al 21,4%; troppo poco per mantenere Giorgia Meloni a debita distanza, con il divario tra i due partiti che non è mai stato così risicato.

L’andazzo evidenziato dai sondaggi è lampante: il sorpasso di Meloni appare essere ormai soltanto una questione di tempo, con una federazione tra Lega e Forza Italia che potrebbe così garantire a Salvini il mantenimento della leadership del centrodestra.

Guardando l’andamento dei sondaggi di Swg nell’ultimo mese, il Movimento 5 Stelle sarebbe il partito che avrebbe perso più elettori, passando dal 17 al 15,9%.

In queste settimane il Partito Democratico invece avrebbe ceduto lo 0,3%, era stimato al 19,5% mentre ora sarebbe al 19,2%, mentre ancora più evidente appare essere il calo di Sinistra Italiana: l’attuale 2,6% non garantirebbe il superamento della soglia di sbarramento del 3%, che invece era raggiunta per un pelo stando ai sondaggi lo scorso 10 maggio.

Azione al momento sarebbe al 3,4% e quindi oltre la vitale asticella, ma Carlo Calenda in un mese avrebbe perso lo 0,3%, la stessa percentuale che invece avrebbe guadagnato Matteo Renzi, anche se Italia Viva sarebbe sempre inchiodato a un deludente 2,1%.

Il sondaggio di Swg del 7 giugno per la prima volta ha “pesato” Coraggio Italia, il nuovo partito moderato di centrodestra del duo Toti-Brugnaro che al suo esordio viene attestato all’1%.