Sondaggio Mentana, la battaglia sul coprifuoco mette le ali a Matteo Salvini

Come ogni lunedì che si rispetti, anche oggi – 26 aprile – Enrico Mentana ha dato conto degli ultimi sondaggi condotti da Swg durante la diretta del Tg di La7. Per quanto concerne le intenzioni di voto, sembra pagare la scelta di Matteo Salvini di dare battaglia sul coprifuoco dall’interno del governo, con la Lega che non ha votato il decreto legge sul Covid provocando l’irritazione di Mario Draghi e degli alleati di centrosinistra. Nell’ultima settimana, infatti, la Lega ha recuperato 0,6 punti ed è risalita al 21,8 per cento.

Più staccato, invece, il Pd che si è confermato stabile al 19,1 per cento. Leggera flessione, invece, per Giorgia Meloni: Fratelli d’Italia ha perso uno 0,4 ed è stato rilevato al 17,6 per cento. Nonostante ciò è riuscito a rimettere il muso davanti al Movimento 5 Stelle, che in soli sette giorni ha lasciato per strada un punto netto: i grillini sono scesi all 17,4 per cento, segno che l’effetto-Conte già è finito. Tra gli altri partiti bene Forza Italia, che ha recuperato uno 0,4 ed è risalito al 6,8 per cento. Poi Azione al 3,6 (-0,1) e Sinistra Italiana al 3,1 (+0,3).

Inoltre Mentana ha mostrato un sondaggio di Swg sulle misure anti-Covid adottate dal governo: il 36 per cento degli intervistati le ritiene adeguate alla situazione attuale, il 34 per cento insufficienti, mentre il 19 per cento eccessive. “Rispetto alla stessa domanda fatta nei mesi scorsi, per la prima volta da dicembre scorso c’è stato un sorpasso di coloro che ritengono le misure adeguate rispetto a quelli che le ritengono insufficienti”, ha fatto notare il direttore del Tg di La7.