Sondaggio Swg, fiducia in Conte ai minimi storici: “A stento tre italiani su dieci”

Foto Ansa

Come ogni lunedì non può mancare il sondaggio Swg realizzato per il Tg La7 di Enrico Mentana. Stavolta sulla scrivania del direttore sono arrivate non solo le cifre aggiornate a lunedì 7 dicembre riguardo alle intenzioni di voto, ma anche le rivelazioni sulle prospettive del governo secondo gli italiani. “Viste le difficoltà di queste ultime settimane nei rapporti all’interno della maggioranza, cosa sarebbe più giusto fare?”, è il quesito posto da Swg. Il 34% degli intervistati ha risposto “andare avanti con questo governo”: poco più di uno su tre si fida quindi dell’attuale esecutivo presieduto da Giuseppe Conte, prova di un crollo tra la prima e la seconda ondata a causa di ripetuti errori logistici e di comunicazione. Il 29% degli intervistati ha invece risposto “andare alle elezioni nella prossima primavera”, mentre il 14% vorrebbe un governo di unità nazionale e soltanto il 6% un rimpasto. Per quanto riguarda invece le cifre dei partiti, la Lega si conferma prima con il 24,3% dei consensi (-0,1 rispetto a 7 giorni fa), mentre il Pd recupera qualcosa e risale al 20,4% (+0,6). Alle loro spalle c’è sempre più solida Giorgia Meloni, che con Fdi rimane stabile al 16,4% e aumenta le distanze dal M5s, che invece scende addirittura al 14,7% (-0,3). Immutata anche la percentuale di Fi (6,2%), mentre nei bassifondi Azione (3,4%) si conferma davanti a Italia Viva (3,2%) nel “derby” tra Carlo Calenda e Matteo Renzi.