Spazza clan, Salvini: «800 assunzioni straordinarie. Per me contano i fatti»

Il ministro dell'Interno commenta la misura studiata dal Viminale per notificare le sentenze ai condannati in via definitiva che restano liberi per le lentezze della burocrazia

spazza clan

«In arrivo lo “Spazza clan”: 800 assunzioni straordinarie per 25 milioni di euro in due anni per notificare le sentenze a migliaia di condannati in via definitiva che restano liberi per colpa di una burocrazia troppo lenta. Per me contano i fatti, le chiacchiere le lascio agli altri». Così il ministro dell’Interno, Matteo Salvini, ha commentato il lancio della misura studiata dal Viminale per ovviare ad alcuni problemi della burocrazia in ambito di giustizia. Infatti, la mancata notifica di migliaia di sentenze in tutta Italia è un’emergenza nazionale, come conferma l’omicidio del giovane Stefano Leo avvenuto a Torino il 23 febbraio 2019.

La situazione a Napoli
Nel capoluogo campano, nell’ultimo anno sono arrivati 137 poliziotti in più e il piano di riorganizzazione prevede una super questura: si passerà dagli attuali 3.740 agenti a 4.332 con un incremento di 592 unità. I militari impegnati per Strade Sicure sono 690, di cui 100 per la Terra dei Fuochi. Con i fondi del Decreto Sicurezza, Napoli ha avuto 1,4 milioni. Il Comune ha assunto 53 agenti della Polizia Municipale grazie ai fondi della Sicurezza Urbana (altri 6,7 milioni di euro). Per Scuole Sicure il capoluogo campano ha avuto altri 243mila euro, che si sommano alle risorse contro la dispersione scolastica. A questi stanziamenti vanno aggiunti quelli per i Comuni della Provincia: 150mila euro nel 2018 per Spiagge Sicure (tre Comuni coinvolti), diventati 294mila euro quest’anno (sette Comuni coinvolti). Per la messa in sicurezza di scuole e strade nei piccoli comuni campani sono arrivati 4,21 milioni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

10 − 9 =