Stiro a domicilio, il servizio Stirapp si evolve e aumenta il capitale

Il servizio consente tramite app di prenotare lavaggio e stiratura dei capi con ritiro e consegna a domicilio

stiro a domicilio

Con la sottoscrizione dell’aumento di capitale da 550 mila euro annunciato da Servizi Italia, Stirapp, il servizio che consente tramite app di prenotare lavaggio e stiratura dei capi con ritiro e consegna a domicilio, sfrutterà le nuove risorse per espandersi in nuove città, a partire da Milano e Roma.

Lava & stiro a domicilio, obiettivi futuri
Espandersi nelle principali città italiane, rilanciare il brand, migliorare la piattaforma e implementare l’attività di customer support: sono questi i prossimi passi che Stirapp, start-up innovativa che ha lanciato in Italia il primo servizio di lava & stiro a domicilio, prevede di compiere ora che Servizi Italia ha firmato un accordo per acquisire una quota del 25 per cento della startup, mediante sottoscrizione di un aumento di capitale di complessivi 550 mila euro.

Dopo il crowdfunding, che ha permesso di raccogliere 210.000 euro (con il 264 per cento di overfunding) sulla base di una valorizzazione “pre-money” del 100 per cento della Società pari a 1,23 milioni di euro, Stirapp ha dunque conquistato anche Servizi Italia, società quotata in Borsa Italiana e principale operatore in Italia nel settore dei servizi integrati di noleggio, lavaggio e sterilizzazione di materiali tessili e strumentario chirurgico per le strutture ospedaliere.

Prossime fermate: Roma e Milano
Stirapp, con oltre 10.000 utenti registrati, è attiva in oltre 20 comuni dell’Emilia Romagna ed è già pronta ad investire i nuovi capitali per espandersi nelle principali città italiane, grazie ad un modello di business altamente scalabile: a giugno il servizio verrà attivato a Milano, mentre in autunno raggiungerà anche Roma.

«L’arrivo di un socio come Servizi Italia rappresenta una garanzia della validità del nostro progetto e l’arrivo di nuove risorse finanziarie ci permette di impostare il rilancio di tutta la struttura», spiega Paolo Gavazza, CEO e co-founder di Stirapp. «Uno degli obiettivi principali sarà diffondere la nostra struttura sul mercato, diventando anche un punto di riferimento per il settore della GIG economy: di fatto Stirapp è in grado di generare un importante impatto sociale nei territori in cui opera, generando fonti di reddito aggiuntive».

Annunci

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

tre × cinque =