Tav, arrivano i risultati ma il governo non decide ancora

Mentre le opposizioni chiedono di conoscere la decisione definitiva sull'opera, si parla di un possibile referendum in caso di esito negativo dell'analisi costi-benefici

rousseau

La task force incaricata di effettuare un’analisi costi-benefici sulla Tav Torino-Lione, ha concluso le sue osservazioni preliminari e ha consegnato una bozza del rapporto alla Struttura tecnica di missione del ministero delle Infrastrutture e Trasporti (Mit), che starebbe analizzando il documento. All’interno del governo, le due componenti si dividono sull’opera, tra i 5 Stelle, da sempre contrari, e la Lega, che invece la appoggia. E se in molti attendono di conoscere i risultati dell’osservazione, dal ministero si ricorda che le analisi sui costi-benefici dell’opera, di carattere tecnico-economico e la parallela analisi giuridica, andranno doverosamente condivise con la Francia, la Commissione Ue e in seno al governo, prima della loro pubblicazione.

Le opposizioni incalzano
Nell’attesa, le opposizioni chiedono a gran voce che il governo annunci la sua decisione sull’opera: la sua realizzazione o lo stop definitivo ai lavori.
Il presidente della regione Piemonte, Sergio Chiamparino (Pd), durante una trasmissione su Skytg24, ha chiesto di conoscere al più presto cosa intenda fare il governo, annunciando la sua partecipazione alla manifestazione dei sostenitori del Sì alla Tav.
In una nota, Davide Gariglio, deputato del Partito democratico e membro della commissione Trasporti alla Camera, commenta: «Annunciare che è terminata l’analisi costi-benefici sulla Tav senza renderla contestualmente pubblica testimonia ancora una volta come questa indagine venga utilizzata esclusivamente a scopo mediatico e propagandistico e non come strumento per valutare la reale utilità dell’opera».
Per Anna Maria Bernini, capogruppo di Forza Italia al Senato, «il governo non ha più alibi. Dica in fretta se la Tav Torino – Lione si realizza o no. Noi ribadiamo che l’opera è strategica e necessaria per il Piemonte, l’Italia e l’Europa». E i consiglieri regionali di Forza Italia Piemonte si dicono pronti, in caso di un no definitivo, «alla “Piemontexit” delle infrastrutture».

Le valutazioni del governo e la questione referendum
Il vicepremier e ministro del Lavoro, Luigi Di Maio, intervenuto a una trasmissione su Radio1, ha spiegato: «Non ho letto la relazione sulla Tav, che è preliminare e per ora è stata consegnata solo al Mit. Ci sarà un contraddittorio con le associazioni e con i comitati pro e contro l’opera. Aspettiamo, saranno i tecnici a parlare».
A tracciare una scaletta dei prossimi passi che verranno compiuti dal governo è stato il ministro dei Trasporti, Danilo Toninelli: «Le analisi si leggono – ha spiegato – dopo di che la devo comparare con l’analisi tecnico giuridica, faremo la stessa cosa fatta con il terzo valico: massima trasparenza». Il testo, verrà poi condiviso con la Francia e la Commissione europea. «Dopodiché – ha concluso – la renderemo pubblica e apriremo un dibattito generale e un dibattito all’interno della maggioranza».
Chi tra i componenti del governo si è espresso a favore dell’opera è il vicepremier e ministro dell’Interno, Matteo Salvini. Intervenuto a Rtl 102.5, Salvini ha parlato anche della possibilità, in caso di richiesta da parte dei cittadini, di un referendum: «Sulla Tav ho sempre detto che bisogna andare avanti – ha commentato – Ci sono milioni di piemontesi, ma direi anche di italiani, che hanno un’idea chiara e quindi, se chiedessero un referendum, con un governo che si basa sulla partecipazione diretta e sull’ascolto dei cittadini, nessuno di noi potrebbe fermare questa richiesta».
Tuttavia, sulla possibilità di ricorrere alla consultazione popolare, nel caso di un parere negativo sulla Tav, il vicepremier leghista non ha trovato un immediato sostegno da parte degli alleati di governo. «Di referendum – ha commentato il ministro Toninelli –  si parla solo in caso di necessità».

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

due × due =