Tav, la maggior parte degli italiani è a favore dell’opera

Lo rivela un sondaggio realizzato dall'Istituto Swg, a seguito dell'avvio dei bandi da parte della società incaricata dei lavori, la franco-tedesca Telt

Tav

Quando si parla di Tav non si intende soltanto la tratta Torino –Lione. In questi giorni il ministero dei Trasporti ha diffuso online l’analisi costi/benefici della Tav Brescia-Padova-Verona, specificando che «Come per il Terzo valico, siamo di fronte a una grande opera ereditata dal passato, mai rallentata dall’analisi costi-benefici, è bene precisarlo, e che comunque costa troppo fermare. Ma che si può decisamente migliorare in termini di sostenibilità ed efficienza, grazie al contributo decisivo degli approfondimenti promossi dal Mit».
Sulla tratta italo-francese, invece, si era espresso qualche giorno fa il professor Marco Ponti, colui che ha curato l’analisi costi/benefici dell’opera, che ha accusato il ministro Danilo Toninelli di aver utilizzato le analisi «per fini politici, ma appare evidente che non saranno mai applicate». Infatti, la società franco-italiana Telt, che ha il compito di realizzare il progetto, ha avviato i bandi per i lavori sul versante italiano, segno che di fatto l’opera sta andando avanti.

Il sondaggio
Tuttavia, questo sembra essere quello che vuole la maggior parte degli italiani. In un sondaggio realizzato dall’Istituto Swg, è stato chiesto al campione intervistato se fosse d’accordo con il prosieguo dell’opera. Il 71 per cento ha risposto affermativamente (il 25 per cento con delle riserve), mentre soltanto il 9 per cento si è detto contrario. Considerevole la percentuale di chi non ha espresso un parere, pari al 20 per cento degli intervistati.

Tav
(Fonte: https://www.swg.it/politicapp)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

4 × 3 =