25 aprile, l’estrema destra si organizza a scendere in piazza su Telegram

Una protesta in una data simbolica, in un 25 aprile che viene sempre più violato da iniziative di questo genere. L’estrema destra italiana si sta organizzando su Telegram per scendere in piazza proprio nel giorno della Liberazione. La scelta del 25 aprile sembra quasi una provocazione: si invitano le persone a scendere in piazza a partire dalle 17 per riprendersi i propri spazi di libertà che sarebbero stati limitati dal lockdown.

LA NOTA

“Vogliamo comunicarvi che ci dissociamo da ogni movimento, partito politico e associazioni estremiste e non, ci dissociamo da ogni gruppo che inneggia alla violenza e occupazioni di luoghi, posti di preghiera e qualsiasi altro luogo di aggregazione! Perchè vi ricordiamo che sono VIETATI GLI ASSEMBRAMENTI e noi non vogliamo crearne, vi invitiamo per tanto a dissociarvi anche voi da questi sovversivi che stanno facendo di tutto per dividerci, noi vogliamo l’unione del popolo, non la disunione e l’odio! Siamo – continua la nota – quella parte d’Italia che non si arrende, quella parte della popolazione che non è più succube di mainstream e continue violenze psicologiche, quella parte di popolazione che vuole chiarezza e verità da parte di veri esperti e non dai soliti noti virologi di poco conto e task force inadeguate. Prepariamoci senza violenza,scendiamo in strada con cartelloni e manifesti, con fischietti e megafoni, con le auto e clacson, senza nessun simbolo politico. Uniamoci sotto il nostro tricolore per amore nostro e del nostro paese, tutti uniti italiani e stranieri come un unico popolo, un popolo sovrano!».