Totti, Gasparri: «Non si strappa una bandiera, è indignata Roma intera»

Il senatore di Forza Italia dedica un'ode all'ex capitano giallorosso nel giorno del suo secondo addio alla Roma, stavolta come dirigente

Totti
Fabio De Lillo e Maurizio Gasparri (foto da Twitter)

Il secondo addio di Francesco Totti alla Roma, stavolta come dirigente, non poteva passare inosservato. Così la conferenza stampa con cui la storica bandiera giallorossa ha comunicato la sua decisione di voler abbandonare il suo ruolo come dirigente si è trasformata in un vero e proprio evento. E per rendere omaggio all’ex capitano c’è anche qualche tifoso che ha pensato di dedicargli dei versi. Il tifoso in questione è il senatore di Forza Italia, Maurizio Gasparri, grande supporter romanista, che durante la trasmissione “Un giorno da pecora” su Radio1 ha decantato la sua “Ode a Totti”. E non è certo la prima volta che Gasparri dedica una poesia ai suoi idoli. Sempre ospite della stessa trasmissione, il senatore forzista aveva presentato “Ode a De Rossi”, scritta per celebrare l’addio alla Roma, e forse al calcio giocato, del centrocampista e capitano romanista.

Una poesia per Totti
Quella scritta per Francesco Totti è una vera e propria poesia in rime baciate in cui il politico fa fuoriuscire tutta la sua anima di tifoso “attaccando” quanti hanno portato all’allontanamento di Totti dalla Roma.
«Di Pallotta ci siam rotti preferiamo tutti Totti, non si strappa una bandiera, è indignata Roma intera. Già subimmo da Spalletti tonnellate di dispetti, poi si aggiunse anche Baldini mente oscura dei casini. Roma vince raramente, ma una cosa vuol la gente: che sian sempre rispettati i campion che qui son nati. Ma Pallotta bostoniano è feroce e disumano. Tutto ciò che è romanista lo cancella dalla vista, se potesse il Colosseo cederebbe sto babbeo. Lui Florenzi vuol mandare via da qui per incassare dei quattrini per lucrare e lo stadio edificare. Pensa solo lui ai mattoni, pronto a vendere i campioni. Ha oltraggiato anche De Rossi, capitan dei giallorossi. Roma freme, soffre e sbotta e non vuole più Pallotta».

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here