Trafitti da frecce di balestra, c’è una pista  

Il misterioso caso di tre persone trovate morte in un hotel della città di Passau, nel sud della Germania, infilzate con frecce di balestra potrebbe essere un caso di omicidio su commissione o di omicidio-suicidio. Lo sostiene un portavoce della Procura, spiegando che non ci sono motivi per sospettare che una quarta persona sia stata coinvolta nell’omicidio di un uomo di 53 anni e due donne di 33 e 30 anni. 

L’autopsia sui corpi ha infatti rivelato che l’uomo e la donna più grande, trovati insieme sul letto, sono stati uccisi da frecce al cuore, mentre la donna più giovane, trovata sul pavimento, è morta per una freccia al collo. Il portavoce ha detto che sembra che la giovane abbia prima ucciso gli altri due prima di rivolgere la balestra contro sé stessa.  

I testamenti delle tre persone trovate morte a Passau sono stati scoperti sulla scena. Nel corso delle loro indagini sulle morti, lunedì la polizia ha scoperto i corpi di altre due donne, di 19 e 35 anni, nella città di Wittingen, nello stato settentrionale della Bassa Sassonia. Scoperti nell’appartamento di Wittingen della donna di 30 anni trovata morta a Passau, entrambe le vittime sono state identificate e una, la più grande, era la sua partner. Non è ancora chiaro cosa colleghi la il diciannovenne con le altre due donne, ha detto la polizia. 

(Fonte: Adnkronos)