Tria e il piano shock per rilanciare la crescita  

Rilanciare la crescita economica con un piano shock basato su incentivi fiscali, semplificazioni, nuovi investimenti e sblocco degli appalti. Lo ha consegnato il ministro dell’Economia Giovanni Tria, al premier Conte venerdì scorso secondo quanto riporta il Corriere della Sera. La proposta non conterrebbe alcuna correzione dei conti pubblici, evitando quindi una manovra bis che si rivelerebbe al momento controproducente.  

In pratica si tratterebbe di un’azione articolata di rilancio ”Concordata a livello di governo e unitaria”, come si spiega al ministero di via XX settembre. 

 

(Fonte: Adnkronos)