“Trovato accordo su fusione Fca-Psa”  

L’accordo per una fusione tra Fca e Psa sarebbe stato raggiunto. A rivelarlo è il ‘Wall Street Journal’ che scrive “che il Consiglio di sorveglianza del gruppo francese ha approvato l’accordo” mentre “la riunione del Cda di Fca è ancora in corso”. L’annuncio potrebbe essere ufficializzato domani. 

Dalla fusione tra Fca e il gruppo francese Psa il quarto gruppo automobilistico mondiale dopo il tedesco Volkswagen, il giapponese Toyota e il gruppo francese-nipponico Renault-Nissan-Mitsubishi. Complessivamente il nuovo gruppo franco-italiano avrebbe una capitalizzazione in borsa intorno ai 45 miliardi euro e un fatturato stimato in 184 miliardi di euro. Fca e Psa, insieme, rappresentano 8,7 milioni di veicoli venduti l’anno. Nel 2018, infatti, Psa ha venduto 3,9 milioni di veicoli e ha registrato un giro d’affari di 74 mld di euro mentre Fca ha venduto circa 4,8 milioni di veicoli e ha registrato un fatturato di 110 miliardi di euro. 

Insieme Psa e Fca rappresentano quattordici marchi diversi: Fiat, Chrysler, Alfa Romeo, Abarth, Lancia, Maserati, Jeep, Srt, Dodge e Ram Trucks da un lato e dall’altro Peugeot, Citroen, Ds, Opel e Vauxhall.  

Nel 2018 l’utile netto di Fca si è attestato a 3,6 miliardi di euro mentre quello del gruppo francese a 3,3 mld di euro. Complessivamente il nuovo colosso occuperebbe oltre 400mila dipendenti: sono infatti 211mila i dipendenti attuali di Psa e circa 198.500 quelli di Fca.