Truffe, «Abbiamo video di te che guardi i porno». Tutto falso

Un messaggio avvisa che il nostro computer è stato hackerato e chiede un riscatto. La Polizia tranquillizza: non c'è nulla di vero, tecnicamente impossibile

truffe online

A volte ritornano, anzi, ciclicamente. Da qualche tempo, infatti, è online un nuovo messaggio della cosiddetta “truffa dei siti porno”. Gli utenti ricevono la comunicazione che il loro account è stato hackerato e che sono stati ripresi mentre guardavano siti per adulti. Nel messaggio viene chiesto, entro 48 ore, il pagamento di una cifra in Bitcoin per veder sbloccato il proprio account. Tuttavia, la Polizia di stato in queste ore sta avvisando di non credere al messaggio, di non pagare e di cambiare le password ai propri dispositivi. Non è possibile, infatti, spiegano i tecnici della Polizia postale, effettuare tecnicamente quanto minacciato nel messaggio dei sedicenti hacker.

truffa
Il messaggio ricevuto dagli utenti

 

 

Annunci

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

3 × 4 =