Coronavirus, Trump: “Stati Uniti valutano stop voli con Italia al momento giusto”

Gli Stati Uniti potrebbero bloccare i voli con Italia e Corea del Sud, “al momento giusto”. Così il presidente americano Donald Trump nel corso della conferenza stampa alla Casa Bianca, nella quale ha affrontato l’emergenza coronavirus. “Al momento giusto potremmo farlo. Ora non è il momento giusto, vediamo cosa succede”, ha risposto Trump ai giornalisti.

Coronavirus, per Trump “Usa pienamente preparati”

Per il presidente, la diffusione del virus negli Usa non è “inevitabile”. Potrebbe “diventare una cosa grossa, potrebbe diventare una cosa meno grossa, potrebbe non diventarlo affatto”, ha detto. Trump ha anche annunciato che il vice presidente Mike Pence assumerà l’incarico di guidare il coordinamento delle iniziative di contrasto all’epidemia di coronavirus. “Mike sarà al comando e riferirà direttamente a me”, ha annunciato il presidente.

Il rischio per la popolazione americana – ha aggiunto – rimane molto basso”. Gli Usa, ha poi detto ancora Trump, sono “pienamente preparati” per fronteggiare un’eventuale emergenza. Le autorità sanitarie hanno anche riferito che negli Usa ci sono al momento 59 casi di contagio confermati, compresi 42 cittadini rimpatriati dalla nave da crociera Diamond Princess.

Coronavirus, Msc Meraviglia autorizzazione approdo in Messico

Intanto Msc Meraviglia ha ricevuto l’autorizzazione formale e definitiva da parte dalle Autorità Sanitarie locali dello stato di Quintana Roo, in Messico, ad approdare a Cozumel.

La nave è arrivata al largo della costa occidentale di Cozumel il 26 febbraio intorno alle 21:30 ora locale (ovvero alle 3:30 ora italiana). A causa di condizioni meteorologiche sfavorevoli, tra cui venti da 35-40 nodi e difficili condizioni meteomarine, Msc Meraviglia è attualmente in rada vicino alla stazione piloti in attesa che il vento diminuisca per consentire al pilota del porto di imbarcarsi in sicurezza per supportare la manovra di ormeggio in porto.