Trump, “solo un checkup di routine”  

Nessuna urgenza medica, solo un checkup di routine. Così la Casa Bianca ha risposto alle speculazioni circolate nei giorni scorsi, dopo che il presidente Donald Trump, a sorpresa, sabato si è sottoposto ad alcuni esami al Walter Reed National Military Medical Center di Washington.  

“Nonostante alcune speculazioni, il presidente non ha sofferto alcun dolore al petto, né è stato visitato o curato per questioni urgenti o acute”, ha chiarito il medico personale del presidente, Sean Conley, in un memo che è stato diffuso dalla Casa Bianca. La visita rientrava “in un checkup di routine, previsto”, durante il quale, ha fatto sapere il medico, “non è stato sottoposto ad alcun esame specifico cardiologico o neurologico”.  

Conley, dopo aver indicato nel suo memo che il livello di colesterolo di Trump è di 165, in discesa rispetto al valore di 196 registrato a febbraio, ha quindi reso noto che il presidente verrà sottoposto ad analisi più approfondite all’inizio del prossimo anno e che l’esito dei test condotti sabato sarà incluso nel rapporto sulla salute del presidente che sarà diffuso allora.