Ue, ora legale o solare? L’Italia deve scegliere…

Sarà ogni singolo stato a decidere quale adottare per tutto l'anno: la preferenza finale dovrebbe avvenire entro ottobre 2019

ora legale e solare

La proposta della Commissione Europea per abolire il passaggio tra l’ora legale e l’ora solare sta per essere presentata ufficialmente. Forse sarà questione di settimane. L’idea è nata a seguito del referendum online, dove l’80 per cento di 4,6 milioni di votanti si sono espressi contro il doppio cambio di orario.

La proposta dovrà passare sia dal Parlamento Europeo che dal Consiglio dell’Unione Europea, che potrebbero decidere di mandarla in soffitta. Come funziona se va avanti? Sarà ogni singolo stato a decidere se adottare l’ora legale o l’ora solare per tutto l’anno. La buona notizia è che ciascuno stato avrà la possibilità di ricambiare l’ora nel caso si accorga di aver fatto la scelta sbagliata. La decisione finale dovrebbe avvenire entro ottobre 2019: l’ora solare, quella naturale, dovrebbe essere quella più utilizzata in Europa, con la Germania in prima linea. L’Italia però non si è ancora espressa. Il rischio è di creare nuovi fusi orari, forse anche sull’asse Roma-Parigi.  

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here