Un fine settimana da record con 1,2 milioni di vaccini

Weekend da record sulle somministrazioni di vaccino anti-Covid in Italia. Per il secondo giorno consecutivo sono state raggiunte le 600mila iniezioni nell’arco di 24 ore.

E’ quanto emerge dall’aggiornamento ancora parziale dei dati di ieri, secondo cui le inoculazioni sono state 598.582, ma il numero è destinato a crescere ulteriormente nelle prossime ore. Sulla giornata di venerdì era stato invece registrato il record assoluto di 607mila vaccinazioni.

Oggi il primo Junior Open day del Lazio dedicato ai ragazzi tra i tra i 12 e i 16 anni. La prima vaccinazione è stata effettuata alle 9 in punto. Per l’appuntamento sono state previste 120 dosi Pfizer. E c’è chi per il timore di non riuscire a prendere il numero ha raggiunto l’ospedale provinciale de’ Lellis già ieri sera. “Temevo di non riuscire a fare il vaccino – ha detto un 12enne, tra i primi a vaccinarsi – sono qui da ieri sera. E’ importante fare il vaccino per tornare alla libertà”.

Sileri: con un aumento delle dosi ai giovani, green pass in discoteca – “Ho fatto una riunione con la direzione generale della prevenzione facendo presente che se abbiamo un green pass dobbiamo crederci per avere accesso a un maggiore libertà. Dovremmo arrivare a un punto quanto prima in cui si può anche ballare se si è muniti di green pass. Usiamo il green pass, magari riduciamo le persone”. Così il sottosegretario alla Salute, Pierpaolo Sileri, a Domenica In, che aggiunge: “Se abbiamo più della metà della popolazione vaccinata e il numero dei giovani vaccinati continua a salire, le chance che si possa trovare qualcuno che sul green pass non viene controllato e che sia positivo sono estremamente basse”.

E’ previsto intanto per la prossima settimana l’arrivo di circa 4,1 milioni di dosi di vaccino in Italia. Nello specifico, si prevedono 3 milioni di Pfizer, 500mila di Vaxzevria (Astrazeneca), 400mila di Moderna e 200mila di Janssen (Johnson & Johnson).