Usa, raccolte 142 mila firme contro divieto e-cig  

Oltre 142 mila firme raccolte in poche settimane per chiedere al presidente Usa Donald Trump di fermare i divieti contro le sigarette elettroniche che alcuni governatori stanno promuovendo, l’ultimo ieri il Massachusetts, dopo le centinaia di casi di malattie polmonari legate al consumo di e-cig, spesso con sostanze non controllate, tra i giovani statunitensi.  

La petizione lanciata sulla piattaforma ‘We the people-your voice in the White House’, uno strumento per chiedere all’amministrazione di pronunciarsi su alcuni temi, ha superato in pochi giorni l’obiettivo di 100 mila. 

“Le sigarette elettroniche hanno salvato milioni di persone – scrivono i promotori – Sappiamo che i prodotti legali per lo svapo, che sono stati regolamentati da tempo, sono meno dannosi per la salute rispetto alle sigarette tradizionali. Divieti e proibizioni non hanno mai funzionato, che si tratti di cannabis, alcol o droghe”.