Vacanze, arriva agosto: mete, budget e tendenze degli italiani

Secondo Federturismo saranno 20 milioni le persone pronte a fare valigie per staccare dalla routine: un terzo va all'estero

vacanze

C’è chi conta le ore, i minuti e i secondi. Chi addirittura mette le “X” sul calendario. Il countdown comunque è quasi finito. Agosto, come da tradizione, è il mese delle vacanze per gli italiani. Complici le chiusure aziendali e l’abbassamento delle saracinesche dei negozi nelle grandi città, l’estate sta entrando nel vivo per una grossa fetta di famiglie, coppie e single. Secondo Federturismo saranno 20 milioni gli italiani a fare le valigie per staccare dalla routine. Circa un terzo (6 milioni) andrà all’estero per ritagliarsi un momento di relax.   

Budget e mete preferite
Budget medio di spesa per le vacanze? E’ di 850 euro per chi rimarrà nel Belpaese e di 1.300 euro per chi andrà fuori dai confini nazionali. La durata del soggiorno oscilla dai 7 ai 13 giorni, con una preferenza per il pernottamento nelle strutture alberghiere. Le località preferite dai vacanzieri restano quelle vicine al mare e alle spiagge: Sardegna, Sicilia e Puglia comandano la classifica come delle regioni inserite sul tastierino del navigatore. La Grecia e la Spagna, con le loro isole, saranno invece le località marine preferite all’estero, mentre per il lungo raggio la scelta ricadrà su Giappone, Stati Uniti e Oceano Indiano. 

Previsioni post agosto
Archiviati i mesi di giugno e luglio, dove il meteo ha ballato alternando belle giornate e pioggia, Federturismo segnala buone previsioni per i mesi di settembre e ottobre: tra le destinazioni preferite c’è per esempio il Mar Rosso, tornato di moda anche perché i prezzi sono bassi e il clima favorevole. 

Turisti stranieri
In leggero aumento il numero di turisti stranieri che passeranno dall’Italia. Le previsioni parlano di un +1 per cento. Nel dettaglio: attesi soprattutto americani e tedeschi, pronti a immergersi nel patrimonio delle città d’arte (Roma, Firenze e Venezia, per esempio) e nelle zone di montagna.   

Sicurezza
Quando si parte per le vacanze, le abitazioni restano incustodite nella maggior parte dei casi. E sorge il problema della possibile intrusione dei ladri. In Italia si contano oltre 520 al giorno furti in appartamento, uno ogni 3 minuti. Secondo il Censis due famiglie su tre (66,5 per cento) hanno già installato la porta blindata, mentre quasi una su due (42 per cento) ha comprato un sistema d’allarme. Ma quanto costa mettere in sicurezza casa propria? Una risposta l’ha data Cna: «Complessivamente tra 4-5mila e 16-18mila euro a seconda delle dimensioni nonché di quantità e qualità delle apparecchiature. Per una porta blindata si spende da 1.500 a 6mila euro. I costi minimi per le inferriate oscillano tra 150 a 600 euro al metro quadrato. I sistemi di allarme vanno da 200 a mille euro. Per le telecamere interne sono sufficienti 100 euro ognuna, per le esterne 150. Ovviamente queste ultime cifre aumentano con i costi della connessione: le abitazioni possono essere tenute sotto controllo da una centrale o tramite il proprio smartphone 24 ore su 24». 

Annunci

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

19 − 1 =