Vacanze, migliaia di italiani chiedono un prestito per andare in ferie

Secondo un'analisi del tour operator SpeedVacanze.it, i nostri connazionali si sono complessivamente indebitati per oltre 100 milioni di euro: il 18 per cento in più rispetto allo scorso anno

vacanze

Una ricerca pubblicata a marzo dall’Osservatorio di Facile.it e Prestiti.it, metteva in evidenza come nel corso del 2018, le motivazioni che hanno spinto gli italiani a chiedere un prestito personale siano state per la maggior parte legate al consolidamento debiti. Secondo i due portali, infatti il peso di questa tipologia di prestiti sul totale è aumentato di ben 4,7 punti percentuali, passando dal 10,9 per cento del 2017 al 15,6 per cento dello scorso anno.

In vacanza a rate
Non solo, un’analisi effettuata dal tour operator SpeedVacanze.it mette in evidenza come sempre di più i prestiti vengano chiesti anche per andare in vacanza. Sono ben 25 mila, infatti, gli italiani che hanno chiesto un prestito medio di 4.000 euro per potersi fare le vacanze. Indebitandosi complessivamente per oltre 100 milioni di euro: il 18 per cento in più rispetto allo scorso anno.

«Insomma a rivolgersi ad una società di credito per pagare le vacanze è un numero sempre maggiore di italiani», commenta Roberto Sberna, direttore generale di SpeedVacanze.it. Quelli tra loro che già hanno chiesto un prestito l’anno scorso, si ritroveranno a pagare 2 quote per le vacanze degli ultimi 2 anni. E l’anno prossimo non avranno ancora finito di pagare, ritrovandosi probabilmente a dover rinunciare alle ferie o a dover chiedere ancora un altro prestito. Una situazione preoccupante, secondo gli analisti di SpeedVacanze.it.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

15 + 6 =