“Via la scritta Salvini Muori”, lo sfogo di Lodo  

“Questa scritta mi fa schifo. È davanti casa mia e ogni mattina spero di trovarla cancellata”. A scrivere su Instagram è Lodo Guenzi, frontman della band Lo Stato Sociale, il murales a cui si riferisce recita un secco “Salvini Muori”. E’ comparsa sotto la casa del cantante a Bologna e lui non ci sta. “Ci penso spesso al perché mi fa tanto incazzare – continua sul social – Al di là della miseria della frase, ricevere questo tipo di merda fa parte della vita di un uomo pubblico, in fondo se succede a me figuriamoci a lui. Eppure io questa scritta non la sopporto”.  

Per Guenzi è il concetto di base ad essere sbagliato, il tono minaccioso e brutale dell’affermazione verso il ministro dell’Interno Matteo Salvini. “Dovremmo lasciare ad altri queste cazzate – scrive – le minacce di morte alle famiglie sinti a cui consegnano la casa popolare, gli ‘spero che i negri ti stuprino t***a’ a Carola Rackete, i ‘bruciamo i rom’. Lasciamo ad altri questo schifo e scegliamo l’intelligenza, il paradosso, l’ironia, il gioco, la poesia e la passione. Anche nello scontro, soprattutto nello scontro. Perché frasi come queste sono merda fascista, e non fanno che costruire una società fascista”. 

Poi conclude invitando i fan che ne condividono il pensiero politico a “non arrendersi a questo squallore”. “Rispondere alla merda con la merda farà sempre e solo vincere la merda” chiosa. “C
hi parla male pensa male – conclude citando Nanni Moretti – Chi pensa male agisce male. Fra una settimana se è ancora lì la cancello io. Riprendiamoci le parole, lasciamo ad altri la merda”. 

(Fonte: Adnkronos)