Videogiochi, un’App insegna la matematica ed educa contro i pregiudizi

Un'iniziativa per i più piccoli volta ad affinare le loro conoscenze matematiche e a educarli contro gli stereotipi di genere

videogiochi

Educare con i videogiochi è possibile. La prova è un’iniziativa del Soroptimist Club di Firenze che, con la collaborazione del matematico Pietro Di Martino, ha realizzato il videogioco “Maggie e il Tesoro di Seshat”. Disponibile per tablet e smartphone, in italiano e inglese, permette ai bambini di sviluppare il pensiero logico matematico e il problem solving.

Superare gli stereotipi di genere
L’idea del progetto è di due iscritte all’associazione fiorentina, Enrica Ficai Veltroni e Caterina Primi che, grazie alla consulenza scientifica di Pietro Di Martino, professore del Dipartimento di Matematica dell’Università di Pisa e membro della Commissione Italiana per l’insegnamento della matematica, e agli sviluppatori dello Studio Evil di Bologna, hanno scelto di realizzare questo prodotto con l’obiettivo di superare l’idea stereotipata che le donne siano meno portate per le materie scientifiche. Il Soroptimist International d’Italia, infatti, è un’associazione di donne impegnate nello sviluppo del potenziale femminile.  Enrica Ficai, presidente del Soroptimist Club Firenze, spiega che l’obiettivo dell’app è quello di «far familiarizzare i bambini con argomenti didattici in modo ludico avendo l’opportunità di fallire e ritentare fino a trovare da soli la soluzione».

Caratteristiche del videogioco
La protagonista del gioco, Maggie, è una ragazzina intraprendente che, insieme ai suoi amici, andrà alla ricerca di un tesoro speciale appartenuto alla dea egizia del calcolo e della scrittura, Seshat.

videogiochi
Una delle immagini del videogioco

Per trovarlo dovrà risolvere una serie di enigmi basati su cinque argomenti significativi della matematica: competenze aritmetiche di base, massimo comun divisore, minimo comune multiplo, isometrie e similitudini, teoria dei grafi e calcolo delle probabilità. La risoluzione degli enigmi, che saranno riproposti a difficoltà crescente, darà diritto a delle ricompense e a indizi utili per arrivare alla soluzione finale.

videogiochi
Uno degli enigmi matematici del videogioco

Un’anteprima del gioco, con le prime immagini dell’app, è stata testata a maggio durante la manifestazione “Firenze dei Bambini” organizzata dal Comune di Firenze. La versione definitiva, scaricabile dal Play Store e dall’Apple Store, sarà presentata sabato 29 settembre a Firenze, alla Biblioteca delle Oblate, durante il workshop “Imparare la matematica giocando”, dedicato ai docenti della scuola primaria, e lo show ”Maggie che spettacolo!” per i bambini dai 7 ai 12 anni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

1 × 5 =