Vigili del Fuoco, ecco l’app che segnala gli interventi nella tua zona

È un servizio volto sia alla sicurezza degli utenti e sia a ridurre la congestione delle linee d'emergenza quando le squadre di soccorso sono già state allertate

vigili del fuoco
Incidente drammatico nel frusinate (fonte Twitter: @emergenzavvf)

«Il pompiere paura non ne ha. Portiamo il soccorso a chi ci chiede aiuto. Un giorno senza rischio per noi è non vissuto…». Ecco una parte dell’inno dei vigili del fuoco. Gente abituata a gestire le emergenze in prima persona, soprattutto in caso di calamità naturali e di maltempo. Come in queste ore perché l’Italia è stata colpita dal nord al sud da pioggie torrenziali, bombe d’acqua, frane, esondanzioni e vento fortissimo. Eventi che hanno messo sotto assedio il centralino dei vigili del fuoco, lettaralmente preso d’assalto dai cittadini.

L’app gratuita
Disponibile gratuitamente per i sistemi operativi Android e iOS, “NotiFire” è l’app rilasciata dal Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco che segnala la presenza di interventi di soccorso nelle tue vicinanze. Lo scopo dell’applicazione è di fornire un sistema di comunicazione unidirezionale rivolto ai cittadini che si trovino in prossimità dell’area emergenziale. È un servizio volto sia alla sicurezza degli utenti e sia a ridurre la congestione delle linee d’emergenza quando le squadre di soccorso sono già state allertate. “NotiFire”, in ogni caso, non sostituisce in alcun caso gli organi competenti in materia di informazione ai cittadini in caso di calamità naturali.

Quanti interventi
In caso di pericolo il numero da chiamare per allertare i vigili del fuoco è il 115. Il Corpo ha anche un account Twitter ufficiale, dove vengono pubblicati dati, informazioni, foto e comunicazioni ufficiali (è importante non inviare via social le richieste di soccorso). Sono stati 7.000 gli interventi in Italia, 5.800 i vigili del fuoco impegnati in soccorsi andati a buon fine in questi giorni di allerta massima causa meteo avverso. Nella notte si è consumata una tragedia: un vigile del fuoco volontario è morto a San Martino in Badia perché travolto da un albero abbattuto dal forte vento. Una vita spezzata, una vita spesa per aiutare il prossimo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

16 − dieci =