Violenza sulle donne, da FdI proposta per tutelare i figli minori delle vittime

La deputata Carmela Ella Bucalo prima firmataria dell'iniziativa legislativa

«Una proposta di legge per tutelare i figli minori delle vittime di reati di violenza domestica e di genere commessi in ambito familiare o in relazioni di convivenza. L’iniziativa di Fratelli d’Italia vuole dare una risposta concreta ai femminicidi e colmare una lacuna del nostro ordinamento anche in presenza della legge n. 4 dell’11 gennaio 2018. Se venisse approvata, con questa proposta di legge, riusciremo a garantire una tutela effettiva anche ai figli nati da una qualsivoglia unione: coniugale o equiparata, quando questa non sfocia nell’omicidio di un genitore da parte dell’altro, ma in comportamenti comunque tali da compromettere un sano equilibrio psicologico dei figli delle vittime, assicurando così continuità con la famiglia d’origine, accoglienza in strutture protette, assistenza psicologica e sanitaria». A dichiararlo, in una nota, è Carmela Ella Bucalo, deputata di Fratelli d’Italia e prima firmataria dell’iniziativa legislativa.

«In Italia, purtroppo, sono oltre quattrocentomila i bambini e i ragazzi che hanno assistito a episodi di violenza dentro casa. La violenza contro le donne è un fenomeno drammaticamente diffuso: 1 donna su 3, tra i 16 e i 70 anni, nel corso della propria vita ha subìto violenza fisica o sessuale. Non ricordiamolo solo il 25 novembre in occasione della giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne», conclude Bucalo.