Von der Leyen detta l’agenda  

La candidata presidente della Commissione Europea Ursula von der Leyen inizia il suo discorso davanti alla plenaria del Parlamento Europeo, a Strasburgo, parlando in francese e ricordando Simone Veil, presidente dell’Aula dal 1979 al 1982. “Esattamente 40 anni fa – dice la von der Leyen, che è nata a Bruxelles – la prima presidente donna” del Parlamento Europeo “viene eletta e presenta la sua visione di un’Europa più giusta”. E’ anche “grazie a lei” che “quarant’anni più tardi finalmente è una donna la candidata alla presidenza della Commissione”. Von der Leyen è passata al tedesco e subito dopo all’inglese. 

Quanto al patto di stabilità “servono riforme e investimenti – ha detto von der Leyen -. Dobbiamo far sì che possa essere utilizzata” a questo fine “tutta la flessibilità prevista dalle regole. Non è il popolo che serve l’economia, ma è l’economia che è al servizio del nostro popolo” ha aggiunto, ribadendo quanto assicurato ieri ai socialisti in una lettera. 

(Fonte: Adnkronos)

Annunci