Governo e voto anticipato, Zingaretti netto: “Non ci sono alternative a questa coalizione”. Salvini: “Noi siamo pronti”

flat tax

“Servono scelte nuove e una decisiva svolta da compire insieme ai nostri alleati, solo questo è stato il cuore del confronto in queste ore, utile, che continuerà”. Lo ha detto Nicola Zingaretti, oggi in videoconferenza per la Direzione del Pd, sottolineando: “Con Conte non c’è stata nessuna contrapposizione ma la necessità di un salto di qualità necessario”.

Governo, le parole di Zingaretti sulla crisi

In ogni caso, avverte il leader dem, “la coalizione di governo è la sola che può stare in piedi, non ci sono alternative”. Per la fase 3, continua Zingaretti, si può prendere “la prima strada, la più semplice, quella dell’italietta: abbiamo tamponato e, ora che il virus è in calo, possiamo metterci a fare come sempre. Allora, le risorse sarebbero dilapidate con scelte da vecchia Italia. Questa opzione non coglierebbe l’intensa drammaticità di quello che è successo. Senza una diversa prospettiva si alimenterebbe la rabbia”. “Ho la sensazione – conclude Zingaretti – che ancora non tutti hanno chiaro l’enormità di quanto è avvenuto”.

 

Governo, Salvini: “Pronti al voto”

“Al governo stanno litigando perfino sugli stati generali, sulla giustizia, sul Mes, sulle concessioni delle autostrade, quindi piuttosto che andare avanti con un continuo litigio, meglio votare”. Così Matteo Salvini, rispondendo ai giornalisti da Osimo, nelle Marche, sull’ipotesi di voto anticipato per le politiche nel prossimo autunno.

“Visto che in autunno ci saranno le elezioni regionali, comunali e referendum, e gli italiani usciranno di casa, allora sarebbe più utile dare per cinque anni tranquillità agli italiani, noi ci siamo”.