Zingaretti si dimette, telefonata con Conte: stima e sostegno

Foto Ansa

A quanto apprende l’Adnkronos, c’è stata una telefonata, in serata, tra l’ex premier Giuseppe Conte e il segretario del Pd dimissionario, Nicola Zingaretti. Nel corso della conversazione l’ex presidente del Consiglio – al lavoro per assumere la guida del M5S – ha rimarcato il sostegno e la stima nei confronti dell’esponente dem, ribadendo come, nel tempo e soprattutto in questo ultimo anno alle prese con la lotta alla pandemia, abbia imparato ad apprezzarne le qualità umane e la lealtà.

“Le dimissioni di Nicola Zingaretti non mi lasciano indifferente. Seguo con rispetto e non intendo commentare le dinamiche di vita interna del Partito Democratico. Ma rimango dispiaciuto per questa decisione, evidentemente sofferta” ha scritto Conte su Facebook.

“Non avevo avuto occasione, prima della formazione del governo precedente, di conoscerlo. Successivamente, ho avuto la possibilità di confrontarmi con lui molto spesso, in particolare dopo lo scoppio della pandemia. Ho così conosciuto e apprezzato un leader solido e leale, che è riuscito a condividere, anche nei passaggi più critici, la visione del bene superiore della collettività”, ha concluso.